Se il dolore è iniziato dopo la defecazione fare un bidet caldo e cercare di ammorbidire le feci con un’alimentazione ricca di verdure e fibre. Consultare il coloproctologo perché potrebbe trattarsi di una ragade anale.

Se il dolore è accompagnato dalla comparsa di un piccolo rigonfiamento anale molto dolente eseguire bidet caldi. Appena possibile consultare un coloproctologo perché potrebbe trattarsi di emorroidi trombizzate.

Se il dolore è accompagnato dalla comparsa di un rigonfiamento perianale caldo e dolente potrebbe essere utile iniziare una terapia antibiotica perché potrebbe trattarsi di un ascesso perianale. Comunque appena possibile consultare un coloproctologo.

Se il dolore anale compare di notte, improvvisamente e senza motivo, e poi in pochi minuti scompare potrebbe trattarsi di uno spasmo muscolare idiopatico dello sfintere anale.

Pensi di avere un problema coloproctologico?
Verifica i tuoi sintomi nella sezione dedicata ai pazienti e chiedi delucidazioni allo specialista. Una diagnosi precoce ti mette al sicuro da fastidiosi problemi.

CONTROLLA I TUOI SINTOMI

Quelle che seguono sono le sintomatologie più comuni di un potenziale problema colorettale. Ci raccomandiamo, una volta attuati gli accorgimenti per ridurre il fastidio, di consultare quanto prima uno specialista per gli opportuni approfondimenti.